Quanto costa muoversi in città con scooter e auto.

Auto o due ruote? L’eterno dilemma per chi si muove in città.

Quando si vive, si lavora e si circola in città le tendenze prevalenti sono due: c’è chi preferisce l’auto, nonostante il traffico e chi invece non può fare a meno dello scooter, per poter arrivare prima alla meta. Dal punto di vista della comodità e dello stile di guida questo tipo di scelta è molto soggettivo, visto che dipende da fattori quali il comfort, la voglia di sentirsi protetto all’interno di un auto o, di contro, il desiderio di sentirsi liberi, nonostante il sole, la pioggia o il vento, di fare lo slalom tra le auto ferme nel traffico per arrivare prima a destinazione.

Vi è poi l’aspetto che riguarda la sicurezza, visto che si può dare per scontato che all’interno di un’auto, tra cinture di sicurezza e air-bag si sia sempre più sicuri che non sulle due ruote, dove la sicurezza è affidata soprattutto al casco e ad un abbigliamento tecnico e protettivo. Ma questo aspetto, se fondamentale sulle autostrade, è sicuramente meno rilevante per quanti guidano prettamente su territorio cittadino, dove le velocità sono ridotte e dove la maggior parte degli scooteristi veste in modo normale, senza altre protezioni che il casco.

Questione di consumi.

Quello che può fare la vera differenza tra la scelta tra l’auto o lo scooter è probabilmente dato dai costi, intesi non solo come costi di carburante, ma anche di polizze e manutenzione. Per quanto riguarda il carburante si è soliti pensare che lo scooter consumi di meno. In linea di massima è vero, ma quando si pensa al risparmio bisogna considerare una serie di fattori quali, ad esempio, la cilindrata del motore, l’età del mezzo e, soprattutto il tipo di carburante che si utilizza. Bisogna infatti sottolineare che per quanto riguarda le auto, soprattutto quando si muovono in città, quindi a bassa velocità, i nuovi modelli vengono realizzati sempre di più in un’ottica volta al risparmio ed al rispetto dell’ambiente per cui i consumi specifici per il carburante per le auto sono molto diminuiti negli ultimi anni. Per gli scooter, invece, l’attenzione su questo aspetto è minore. Tra uno scooter di grosse dimensioni e cilindrata ed un’auto piccola e di nuova generazione, probabilmente la differenza di consumo è quasi nulla. Ad incidere, poi, naturalmente, sono anche lo stile di guida, visto che una guida veloce porta ad un maggiore consumo e il tipo di strada che maggiormente si pratica, se trafficata o meno.

Le polizze scooter e quelle auto.

Molto spesso, l’elemento che fa pendere l’ago della bilancia verso una direzione o l’altra, ossia verso la scelta dello scooter o delle auto è il costo dell’assicurazione. Un’assicurazione per lo scooter è quasi sempre più conveniente rispetto a quella dell’auto, anche a parità di classe di merito ed età dell’assicurato.

Naturalmente, anche per le polizze scooter come per le assicurazioni auto molto dipende dalla cilindrata e anche dalla città in cui si vive, ma quelle per gli scooter 50, in generale, fanno registrare un risparmio un po’ in tutta Italia.

Le polizze scooter e quelle auto.

Tra le diverse compagnie assicurative i prezzi possono variare, per cui, prima di scegliere una polizza può essere conveniente informarsi su tutte le possibilità e, soprattutto, controllare le moderne e convenienti polizze online che vengono offerte da diverse assicurazioni. Un controllo attento, infatti, può assicurare un ulteriore risparmio sul prezzo finale. E se si parla di prezzi, allora si deve sempre ricordare che essi variano a seconda di una serie di parametri, sia strutturali dello scooter stesso sia, come già accennato, dipendenti della classe o dell’età del conducente. Da ricordare che, contrariamente a quanto si verificava fino a poco tempo fa, le assicurazioni non possono più offrire polizze avvantaggiate alle conducenti donne: la Corte di Giustizia Europea, infatti, ha ribadito che la parità dei sessi deve essere rispettata dalle compagnie di RC, nonostante le statistiche abbiano sempre evidenziato che le donne presentano una condotta molto più attenta degli uomini quando sono alla guida.

Per concludere.

Come per molte cose in cui la scelta ha una forte componente soggettiva, optare per l’auto o per lo scooter non è sempre facile. Ma se si considerano i costi assicurativi allora non ci sono dubbi: le polizze per gli scooter sono sicuramente più convenienti, nonostante i prezzi oscillino a seconda del tipo di scooter e della città in cui si circola.