Scandalo Volkswagen: crollo titolo auto e borse Ue.

BERLINO (GERMANIA) – Stiamo vivendo una situazione che ci fa ben capire la reale fragilità del mercato borsistico, sempre sensibile a speculazioni sul male altrui e sulle tasche dei risparmiatori.  Il crollo del titolo Volkswagen, -18,6% ieri e -18,8% oggi, ha trascinato verso il basso gli altri titoli del comparto, con effetto-tonfo su tutte le Borse Ue. Milano ha chiuso la seduta a -3,33%, schiacciato dalle perdite di Fca (-6,21%) e di tutto il settore automobilistico.

Parigi ha ceduto il 3,42%, Madrid il 3,15%. Londra sotto del 2,83%. Maglia nera Francoforte (-3,8%), dove Volkswagen è arrivata a perdere il 20%. Apertura pesante per Wall Street. Spread BTp decennali-Bund in rialzo a 116 punti,con tasso all’1,74%.

Nel frattempo l’indagine statunitense sulla casa di Wolfsburg sullo scandalo delle emissioni si allarga a tutto il mondo: Francia, Germania e Italia avviano un’inchiesta. Il ministro Galletti: “Stop alle vendite se dati truccati anche in Italia”. Il ceo Winterkorn chiede “fiducia per andare avanti”.