Bitcoin: la nuova versione XT sarà il futuro?

Il bitcoin si trova ad un altro importante bivio. Scegliere di crescere e diventare definitivamente un’alternativa alle valute internazionali come mezzo di pagamento o rimanere “quello di sempre”. La scelta potrebbe far sorridere molti ma non gli amanti del bitcoin e gli addetti ai lavori. Si tratta, insomma, di una cosa dannatamente seria e in ballo ci sono una notevole mole di soldi, come spesso accade in finanza.

In sostanza il “vecchio” bitcoin non è più sufficiente per via dei suoi limiti intrinsechi sia di diffusione che di velocità nelle transazioni che lo rendono inadatto ad alcuni scambi. La nuova versione, giò operativa, il bitcoin XT è stata creata proprio per superare questo ostacolo e permettere una maggiore diffusione a livello planetario.

Ma in cosa si differenzia la versione potenziata e quali sono i possibili rischi? Per avere maggiori delucidazioni in merito abbiamo chiesto agli specialisti di TradingBitcoin24 che ci hanno spiegato per filo e per segno tutte le novità in merito.

Per prima cosa va detto che, al momento, il bitcoin normale e la versione XT sono compatibili in quanto la verisione potenziata espande la memoria solo quando occorre.

In sostanza l’algoritmo alla base del bitcoin si basa su celle da 1 megabyte mentre quella dell’XT su celle da 8 rendendo maggiore la velocità di transazione. Va detto, però, che gli sviluppatori hanno stabilito che se da qui al gennaio del 2016 la versione XT sarà la scelta del 75% degli utenti della moneta virtuale si avrà una scissione.

In sostanza il bitcoin XT comincerà, gradualmente ma in maniera costante, ad aumentare memoria nel corso del tempo diventando incompatibile conla vecchia moneta eletronica. Che possibilità ci sono che ciò avvenga? Al momento questo non si può sapere, quello che è certo è che, ad oggi, siamo ad una percentuale di quasi il 20% e calcolando che è appena un mese o poco più che la nuova versione è stata lanciata le possibilità ci sono tutte.

Va anche detto, per onore di cronaca, che sotto molti punti di vista si tratterebbe anche di un fatto positivo in quanto il bitcoin come lo conosciamo oggi non può avere un futuro troppo lungo. I limiti si stanno cominciando a vedere proprio ora che i volumi degli scambi stanno aumentando. Insomma, ci aspetta un futuro con bitcoin o con bitcoin XT?