Usa pensavano ad un attacco nucleare all'Afghanistan dopo l'11 settembre.

Quante volte siamo stati sull’orlo di una terza guerra mondiale. Pure quando gli Stati Uniti studiarono la possibilità di effettuare una bombardamento nucleare in Afghanistan dopo gli attacchi dell’11 settembre del 2001.

La notizia di questa “estrema” soluzione, che non venne rivelata al mondo nei giorni successivi ai tremendi fatti di quei giorni, viene data oggi da alcuni giornali tedeschi, in primis da Spiegel Online per bocca di Michael Steiner (lunga carriera come diplomatico tedesco). Secondo le rivelazioni, un piano di attacco nucleare rimase in attesa di essere approvato dall’allora presidente George W Bush. Inoltre la pubblicazione indica che nei governi dell’Europa vi era una paura che Washington potesse “reazionare in forma eccessiva” a causa della forte commozione dovuta agli attentati.