Ashley Madison: pubblicati nella darkweb 10 GB di dati personali rubati da Impact Team

Ancora un caso di attaccco hacker a un famoso sito internet per adulteri “Vip”. Ashley Madison, portale per appuntamenti dedicato a persone sposate attivo anche in Italia, e’ stato violato da un gruppo chiamato Impact Team. Gli hacker hanno rubato dati personali di oltre 37 milioni di utenti “infedeli” o aspiranti adulteri. Tra questi dati anche numeri di carte di credito e indirizzi di residenza.

Secondo la rivista Wired, tra gli utenti “derubati” dagli hacker ci sarebbero anche 15 mila indirizzi con l’estensione .

gov o .mil che, come sappiamo, sono riservati a membri dell’amministrazione governativa o delle forze armate. Tra questi ci sarebbe anche un utente che dice di essere “Tony Blair” e che avrebbe usato l’indirizzo di lavoro dell’ex premier britannico all’interno del portale attaccato oggi dagli hacker.

Per la grande mole di dati “rubati” a Ashley Madison, pari a 10 gigabyte, si tratta di uno degli attacchi piu’ imponenti mai realizzati. Dati che includono nomi degli utenti, indirizzi email, password e perfino dettagli bancari usati per il pagamento della quota di iscrizione.

Secondo la Bbc, i dati personali sottratti sono stati pubblicati sulla cosiddetta “darkweb”, la rete internet piu’ segreta usata da pirati informatici e criminali.