MOTOGP INDIANAPOLIS – Lo spagnolo Marc Marquez e’ tornato a vincere un Gran Premio nel motomondiale confermandosi “Capitan America” nella decima prova della stagione. Negli ultimi giri il sorpasso vincente al connazionale Jorge Lorenzo.

Bella sfida offerta dal duello per il terzo posto Valentino Rossi e Dani Pedrosa. Il Dottore, partito dall’ottavo posto sulla griglia di partenza, ha ottenuto cosi’ il terzo posto, e salendo nuovamente sul podio. Un ottimo risultato, viste le circostanze, e che lo vede sempre tra le prime tre posizioni in questa stagione.

In classifica mondiale Valentino Rossi resta al comando con 195 punti, seguito da Lorenzo a quota 186 e da Marquez, che rientra in corsa con 139. Ecco i commenti dei tre protagonisti al termine della corsa di oggi.

Valentino Rossi: “E’ stata una gara molto difficile ma sono veramente felice per come e’ andata. Ho perso pochi punti da Lorenzo alla fine: sia lui che Marquez onestamente sono andati piu’ forte di me in tutto il week end. Sono contento per aver centrato un altro podio (il decimo in dieci gare, ndr) e per aver vinto un bel duello contro Dani Pedrosa”.

Jorge Lorenzo: “La mia gomma posteriore alla fine si e’ usurata molto, soprattutto sul lato destro. La gara pero’ e’ andata piu’ che bene: ho tenuto un passo molto veloce e ho provato anche ad attaccare Marquez ma non sono riuscito a staccarlo.

Lui ha tenuto bene e alla fine mi ha battuto perche’ negli ultimissimi giri lui e la sua Honda avevano qualche cosa in piu’ rispetto a me e alla mia Yamaha”.

Il vincitore del Gp di Indianapolis Marc Marquez: “Stupito per la velocita’ di Lorenzo? Si’, certo. Durante le qualifiche e il warm up ero molto piu’ rapido di Jorge; in gara pero’ lui e’ migliorato tanto e ha tenuto un gran bel ritmo. Era impossibile cercare di creare un gap fra noi durante la prima fase della gara. Poi, alla fine, ho cominciato a spingere un po’ di piu’ e sono riuscito a staccarlo, di poco, solo negli ultimi tre giri. Sono contento di questa bella vittoria. Adesso dobbiamo lavorare e spingere molto per stare ancora davanti alla Yamaha”.