Rimborsi pensione, la grande bugia e i diritti calpestati

Dopo la sentenza della Corte Costituzionale di maggio di quest’anno, e’ iniziato oggi lunedi’ 3 agosto il pagamento degli arretrati della pensione maturati negli ultimi due anni, il cui blocco con il Governo Monti è stato dichiarato illegittimo.

Il rimborso pensioni riguarda quasi 4 milioni e mezzo di pensionati. Molti siti internet hanno spiegato nelle ore precedenti chi ha diritto ad essere rimborsato, mentre noi vogliamo ricordare che la sentenza non fa distinzione in quanto l’adeguamento era stato bloccato a tutti i pensionati italiani.

Al contrario di quello che sta facendo adesso, lo Stato dovrebbe restituirli tutti i soldi e non in una piccola percentuale, e l’importo dovrebbe pure comprendere gli interessi persi durante gli anni che i pensionati non hanno percepito l’adeguamento.

Sappiamo bene in quali condizioni si incontra l’economia italiana (la crisi economica e il debito pubblico imperversa fin dagli anni ’80) ma invece di usare i “tesoretti” per fare mera propaganda, il Governo Renzi potrebbe ridurre i soldi destinati all’esercito o all’acquisto di altri caccia militari, e restituire il maltolto che spetta di diritto ai pensionati.