Unico 2015, 6 luglio tutti alla cassa

Quella di lunedì 6 luglio 2015 è la data che tutti noi dobbiamo ricordare. Si tratta della data ultima per versare, senza costi aggiuntivi, i tributi derivanti dalle dichiarazioni Unico e Irap 2105. Ricordiamo che si tratta di uno slittamento del termine che è stato stabilito con il Dpcm 9 giugno 2015 e riguarda non solo chi esercita attività per le quali sono stati elaborati gli studi di settore, compresi coloro che presentano cause di inapplicabilità (ad esempio, in caso di non normale svolgimento dell’attività) o di esclusione dagli stessi (come i contribuenti “nuovi minimi” e quelli che determinano il reddito forfettariamente), ma anche quanti partecipano, per trasparenza, a società, imprese e associazioni che svolgono attività per le quali sono previsti gli studi di settore.

Per chi non effettua il pagamento entro il 6 luglio, è prevista la possibilità di versare gli importi dovuti, con l’aggiunta della maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, entro i successivi trenta giorni.

Poiché il trentesimo giorno (5 agosto) cade nel periodo di “tregua” estiva (1 – 20 agosto), il versamento sarà considerato valido se effettuato entro giovedì 20 agosto.

Fonte fiscooggi.it.