Cassazione stronca metodo Stamina: "Potenzialmente pericoloso per la salute"

E’ arrivato oggi con tre diverse sentenze della Suprema Corte, il no al metodo Stamina. I supremi giudici hanno respinto la richiesta di dissequestro dei materiali per le infusioni presso gli Spedali Civili di Brescia avanzata da Davide Vannoni e dai familiari di alcuni malati.

Secondo le motiviazioni scritte dalla Cassazione nella sentenza di oggi, il trattamento Stamina costituisce “medicinale tecnicamente imperfetto e somministrato in modo potenzialmente pericoloso per la salute pubblica“.

Inammissibile quindi il ricorso del patron di Stamina, Davide Vannoni, confermando in questo modo che le cellule staminali agli Spedali Civili di Brescia non possono essere dissequestrate.

Respinti anche i tredici ricorsi di altrettanti familiari di malati che si erano sottoposti alle infusioni. Nessuna condanna per medici obbligati a infusioni. Fonte Repubblica.

https://twitter.com/ZteZteNews/status/606884783315140608