Emmy Noether, la prima donna matematica madre dell'algebra

Matematica tedesca di origini ebree, Amalie Emmy Noether (nella foto in alto) viene celebrata oggi con un doodle mondiale (nella foto in basso) in occasione del suo 133esimo anniversario della nascita. Si è occupata di fisica matematica, teoria degli anelli ed algebra astratta, ed il suo nome è indissolubilmente legato al celebre teorema di Noether del 1915, che mette in luce nel campo della fisica teorica una profonda connessione tra simmetrie e leggi di conservazione.

La scientifica della Bavaria venne considerata dallo stesso Albert Einstein come “il genio creativo piu’ significativo dopo le donne hanno cominciato a ricevere l’educazione della scuola superiore”. La madre dell’algebra ha marcato sicuramente tutta una epoca.

Nata nel 1982 nella citta’ tedesca di Erlangen, Emmy Noether ha scritto 45 lavori di investigazione ed e’ stata ispiratrice di altri grandi nomi della matematica come ad esempio Max Deuring, Hans Fitting, Chiungtze Tsen e Olga Taussky Todd.

La famosa matematica e’ morta solamente due anni dopo di aver cominciato una nuova vita negli Stati Uniti, quando nel 1935, dopo una operazione per estrarre un ciste ovarico della “grandezza di un melone”, cosi’ definito dalla cartella clinica dell’ospedale, mori’ per una infezione post-operatoria quattro giorni dopo l’intervento.

Emmy Noether Doodle Google 23 marzo 2015