Segreto bancario: dopo Svizzera e Liechtenstein alla lista si aggiunge anche Monaco

Dopo la Svizzera e il Liechtenstein, cade il segreto bancario anche con il Principato di Monaco. Ieri e’ arrivato l’accordo l’accordo in materia di scambio di informazioni ai fini fiscali.

L’accordo consentirà di sviluppare la cooperazione amministrativa tra i due Paesi e quindi di rafforzare il contrasto all’evasione fiscale transnazionale. Grazie a questo accordo, siglato grazie alle firme dell’ambasciatore italiano a Montecarlo, Antonio Morabito, e il ministro per gli Affari Esteri e della Cooperazione monegasco, Gilles Tonelli, si potranno presentare richieste relative a comportamenti che fanno presumere l’intenzione dei contribuenti di nascondere al fisco italiano patrimoni o attività detenute irregolarmente nel Principato di Monaco.