Mantra Om Mani Padme Hum

Om Mani Padme Hum il mantra di Cenresig, il Buddha della Compassione e protettore di chi è in imminente pericolo. Si tratta altresì di uno tra i più noti e diffusi dei numerosi mantra del Buddhismo, soprattutto della scuola Mahāyāna. L’intero mantra è formato da una sequenza di sei sillabe sacre, yig-drug in lingua tibetana, accompagnate ad una settima, Hrīḥ, sillaba della compassione.

Om Mani Padme Hum Pronuncia eTraduzione.

Oṃ, rappresentato dal bianco, è collegato all’Adhibuddha Maha-Vairocana e a Sakra, protegge dall’orgoglio quindi dal destino dei devas;
Ma, rappresentato dal verde, collegato al Buddha Amoghasiddhi e a Vemacitra, protegge dalla gelosia, quindi dal destino degli asuras;
Ni,

rappresentato dal giallo, collegato al Buddha Ratnasambhava e a Sakyamuni, protegge dalla passione, quindi dal destino degli uomini (Manusyas);
Pad, rappresentato dal blu, collegato al Buddha Aksobhya e a Dhruvasiṃha, protegge dall’ottusità e dall’oscurità mentale, quindi dal destino degli animali (Tyriag-yoni);
Me, rappresentato dal rosso, collegato al Buddha Amitābha e a Jvālamukha, protegge dall’avidità e dall’attaccamento, quindi dal destino dei pretas;
Hum, rappresentato dal nero, collegato al Buddha Akṣobhya e a Yama, protegge dall’ira e dall’odio, quindi dal destino infernale (Naraka).