Venezia, 11 settembre 2014 – Un pianoforte verticale, dono dell’artista Sofia Taliani, arricchirà gli ambienti della rinnovata stazione ferroviaria Santa Lucia di Venezia, tipica stazione di testa e unica vera porta di accesso alla città lagunare. Il pianoforte e’ a disposizione di tutti coloro, viaggiatori turisti e cittadini, che hanno voglia di suonare.

Un Pianoforte alla Stazione di Venezia Santa Lucia da suonare per viaggiatori turisti e cittadini
Un Pianoforte alla Stazione di Venezia Santa Lucia da suonare per viaggiatori turisti e cittadini | FOTO fotoeweb.it

Il pianoforte, posizionato in Atrio in prossimità della scultura “Rosa dei Venti” del maestro Giampaolo Talani, sottolinea ancora un volta la fruizione non convenzionale della stazione proposta da Grandi Stazioni: già

arricchita di servizi a cittadini, turisti e passeggeri, la stazione di Venezia Santa Lucia è uno spazio dedicato all’arte aperto al pubblico 365 giorni l’anno.

Un nuovo modo di pensare il non luogo ferroviario – per dirla con Marc Augé – per consegnare alla città non solo un’area dedicata a partenze e arrivi, ma una vera e propria “piazza” che aggrega e offre servizi, divertimenti, cultura.

Si tratta di una divertente iniziativa nata da un’idea che si ispira agli Street Pianos, i pianoforti da strada di St. Pancras International Station di Londra.

Grandi Stazioni Spa è la società che gestisce, riqualifica e valorizza le 14 stazioni più grandi d’Italia. Il 60% del capitale è detenuto da Ferrovie dello Stato Italiane, mentre il 40% è in mano ad Eurostazioni. Roma Termini, Roma Tiburtina, Milano Centrale, Torino Porta Nuova, Firenze S.M. Novella, Napoli Centrale, Bologna Centrale, Venezia Mestre, Venezia Santa Lucia, Verona Porta Nuova, Genova Brignole, Genova Piazza Principe, Bari Centrale e Palermo Centrale.