Guadagnare milioni di dollari e fare una vita privilegiata per anni. Poi il sogno finisce fino a dover dichiarare bancarotta e finire sul lastrico, come si usa dire. Vediamo le cinque persone piu’ famose che sono finite senza soldi.

L'imprenditore statunitense Donald Trump

L’imprenditore statunitense Donald Trump di 68 anni e’ una di queste “sfortunate” persone. Ha fatto la sua fortuna facendo affari immobiliari, ma negli anni 1991, 1992, 2004 e 2009, la sua azienda ha dichiarato bancarotta. Per pagare i suoi debiti ha dovuto vendere uno yacht, la sua compagnia aerea e il 50% delle azioni della catena di hotel “Grand Hyatt“. L’abilita’ di Donald Trump e’ stata quella di mantenere separata la sua fortuna personale da quella aziendale, e adesso si puo’ godere i suoi 2,7 miliardi di dollari mantenuti al sicuro in Banca.

Michael Jackson (scomparso il 25 giugno 2009 all’eta’ di 51 anni) e’ il secondo della lista. L’artista aveva gusti decisamente molto costosi. Le spese smisurate del “Re del Pop” lo hanno costretto nel 2007 a dichiarare bancarotta per debiti che erano arrivati alla incredibile cifra di 25 milioni di dollari. Nel 1988 aveva comprato Neverland per 17 milioni di dollari. Il ranch aveva uno zoo, un parco giochi, un cinema e perfino una stazione dei pompieri. Il costo del mantenimento di tutto cio’ arrivava ai 10 milioni di dollari all’anno. I debiti cominciarono proprio dai costi della sua casa, per poi aggiungersi ai suoi costosi viaggi. Nemmeno le entrate economiche generate dai suoi 750 milioni di dischi venduti, nemmeno il contratto millionario con Sony Music, nemmeno i soldi guadagnati con i suoi concerti, sono stati sufficienti per permettere a Michael Jackson di vivere i suoi ultimi giorni senza problemi economici.

Mike Tyson (48 anni) e’ il terzo personaggio di questa speciale classifica. Uno dei pugili piu’ importanti della storia arrivo’ a guadagnare 400 milioni di dollari nella sua carriera.

Tutti soldi che Tyson e’ stato capace di spendere comprando case da mille e una notte, belle e lussuose auto, la collezione di rari animali esotici, e altro ancora, provocarano alla larga debiti per 13 milioni di dollari di imposte fiscali. Senza contare il divorzio milionario per il quale e’ stato obbligato a dichiarare bancarotta nel 2003. In quel momento i suoi debiti erano arrivati a 27 milioni di dollari.

Don Johnson (64 anni), il famoso attore di “Miami Vice“, denunciato varie volte per riciclaggio di denaro sporco, dichiaro’ bancarotta nel 2004. I suoi debiti erano di 1 milione di dollari con la City National Bank di Los Angeles, mettendo a rischio il suo ranch di 13 ettari ad Aspen in Colorado. Grazie all’aiuto dei suoi avvocati, Don Johnson ottenne un prestito, che gli permise di uscire dalla crisi e mantenere la sua lussuosa casa da 10 milioni di dollari.

Kim Basinger (69 anni) non sapeva come spendere i suoi soldi. Viaggi, auto di lusso, fino ad arrivare a comprare un intero paese. Nel 1993, l’attrice compro’ per un valore di 20 milioni di dollari, una piccola citta’ in Georgia per trasformarla in un centro turistico. Pochi mesi dopo Kim cancello’ il suo contratto per partecipare nel film “Boxing Helena“. Portata in tribunale per la conseguente causa, a Kim Basinger vennero inflitti 7 milioni di dollari per danni. Cifra per la quale dovette dichiarare bancarotta e mettere in vendita la sua piccola citta’. Filmato dove spiegano la bancarotta di Kim Basinger qui.