RAPINA A ROMA – Preso di mira dai rapinatori il McDonald’s di via Newton, zona Portuense, nel pomeriggio di ieri, sabato 1 febbraio. Paura e spari, ma fortunatamente nessun ferito, pare infatti che le armi usate fossero a salve, dato che i colpi di arma da fuoco uditi non hanno lasciato traccia né di fori né dei bossoli dei proiettili.

Le persone presenti all’interno del locale, alcune decine, si sono gettate a terra mentre i banditi armati di pistole minacciavano i cassieri del fast food per farsi consegnare il denaro.

In possesso del bottino, qualche migliaio di euro, i rapinatori sono fuggiti verso via Portuense a bordo di una moto di grossa cilindrata.

Immediatamente sul posto le volanti del 113; gli agenti hanno constatato che le pistole usate nella rapina non erano vere ed hanno escluso che si trattasse della stessa banda che negli ultimi tempi ha messo a punto diverse rapine nei supermercati della Capitale sparando però veri colpi.

Le indagini sono seguite dai carabinieri del commissariato Monteverde, che hanno raccolto le prime testimonianze: i rapinatori sarebbero due italiani, di circa 30 anni di età.