I bambini di oggi corrono più lentamente di quelli di 30 anni fa

GIOVANI E FITNESS – I ragazzini di oggi non riescono a correre veloce quanto potevano i loro genitori quando erano giovani. I risultati della ricerca su giovani e fitness sono stati presentati alla riunione annuale della American Heart Association.

I ricercatori hanno scoperto che, in media, ai bambini di oggi occorrono 90 secondi di tempo in più per eseguire un miglio (1600 metri), rispetto a quanto servisse ai bambini di 30 anni fa.

Per il nuovo studio su salute e benessere nell’infanzia sono stati presi in esame i dati raccolti per 46 anni, coinvolgendo più di 25 milioni di bambini di 28 paesi.

Il professor Grant Tomkinson, della Scuola di Scienze della Salute, dell’University of South Australia ha spiegato che il calo di velocità è legato al sovrappeso e all’obesità nei più giovani.

Una percentuale compresa tra il 30 e il 60% del calo di resistenza e di prestazioni durante la corsa può essere spiegato da un aumento della massa grassa“.

Si dice che i giovani dovrebbero svolgere almeno un’ora di attività fisica quotidianamente, anche solo correre nel parco giochi, ma questa sana abitudine è largamente ignorata.

Il problema si presenta soprattutto nei paesi occidentali, ma in alcune parti dell’Asia, come la Corea del Sud, la Cina e Hong Kong sta emergendo questo fenomeno.

Tomkinson sostiene che i bambini debbono essere ispirati e incoraggiati a fare esercizio. In caso contrario le conseguenze per la salute dei ragazzi, ma anche della salute pubblica potrebbero essere disastrose.

Il professor Christopher Allen, della British Heart Foundation, ha dichiarato: “Incoraggiando i bambini a essere attivi, li aiutiamo a proteggere i loro cuori mentre crescono“.