LA GIOCONDA DI LEONARDO SENZA CAPELLI – Monna Lisa, la protagonista del celebre dipinto è ora testimonial della campagna di Fondazione ANT contro il cancro.

Il capolavoro di Leonardo da Vinci, rivisitato, presenta il volto dal celebre enigmatico sorriso senza i capelli ad incorniciarlo. Riferimento a uno degli effetti della chemioterapia ma non solo.

La descrizione della campagna di ANT Italia Onlus spiega così l’uso del quadro di Leonardo da Vinci: l’icona incisa nella memoria collettiva, stravolta, viene messa in discussione, “come fa un tumore con la storia personale di chi ne è colpito”.

Il messaggio della campagna di sensibilizzazione ANT: “Un tumore cambia la vita, non il suo valore”. Destinata a focalizzare l’attenzione del pubblico sull’attività di assistenza sanitaria gratuita a domicilio ai malati di tumore, ma anche cura e prevenzione del tumore, svolta dalla Fondazione.

la campagna è stata realizzata da Diaframma Advertising, Agenzia di Advertising e Produzione Multimediale, vi hanno lavorato: Stefano Ginestroni direttore creativo, Lorenzo Guagni, art director e Lisa Cecconi, copywriter, e gli illustratori di Martin & Rainone che con la Monna Lisa ebbero già a misurarsi per una pubblicità della Audi. In quel caso, era il 2008, ricostruirono il corpo della Gioconda per un manifesto della casa automobilistica tedesca.

L’immagina della Gioconda calva, diffusa ad ottobre 2013, sta facendo il giro del mondo. É citata anche sul sito “Ads of the World”, che segnala i migliori progetti ADV del mondo.