Macchia Solare gigante minaccia la Terra

Una macchia solare gigante, con un diametro 12 volte più grande di quello della Terra, potrebbe lanciare pericolose radiazioni solari verso il nostro pianeta nelle prossime settimane. È l’allarme lanciato dal portale internet SpaceWeather.

La sonda spaziale SOHO della NASA ha fotografato un gruppo di macchie solari, denominato AR1618, che fino a qualche giorno fa era appena visibile sulla superficie del Sole e che oggi risultano essere di dimensioni gigantesche, oltre 12 volte più grandi della Terra. Con un dimensione di oltre 150 mila Km, le macchie solari, che molti esperti pensano siano la causa alla base del riscaldamento globale, possono essere viste con un telescopio amatoriale, adeguatamente preparato per osservare il Sole.

L’Amministrazione Nazionale Oceanica e Atmosferica degli Stati Uniti (NOAA la sigla in inglese), ha avvertito della possibilità che da questa macchia solare, nelle prossime ore, si possano generare brillamenti solari o eruzioni solari (le cosiddette Flare Solari) di classe

X, ossia la classe più potente, e la possibilità che una di queste eruzioni solari possa raggiungere direttamente la Terra è molto alto, in quanto sono collocate di fronte al nostro pianeta.

L’osservatorio spaziale STEREO della NASA ha catturato martedì scorso, due espulsioni di massa coronale causate dalle macchie stabiliti AR 1618. Secondo gli esperti, c’è una probabilità del 65% che il rilascio di plasma solare provoca tempeste geomagnetiche. Queste espulsioni possono influenzare i sistemi elettrici e di satelliti, di cui siamo sempre più dipendenti. È anche vero che le particelle energetiche emesse da questi fenomeni solari, sono le prime responsabili dell’aurora boreale e di quella australe.