@BurgerKing – Uno scherzo di hacker trasforma l’account Twitter della celebre catena di fast food in quello dell’ancor più celebre concorrente. La celebre “M” gialla distintiva del McDonald è apparsa per lunedì agli 89 mila followers della catena concorrente.

Il contenuto dei tweet di @BurgerKing, solitamente promozionale, è stato sostituito da aggiornamenti sulla catena McDonald e video.

Lo scherzo degli hacker è stato possibile per l’ingenuità di chi ha impostato la password dell’account della catena di fast food Burger King: come fa notare uno dei messaggi postati: “’whopper123′ non è una password sicura”. Hanno seguito messaggi anche offensivi, e infine l’account hackerato è stato chiuso.

La sostituzione di account è stata tutto sommato divertente e senza gravi conseguenze. Probabilmente non ha avuto effetto negativo sul business di Burger King, anzi, la catena di fast food potrebbe aver beneficiato dell’attenzione dei media. Comunque, i siti web relativi a Burger King non sono stati influenzati dal “dirottamento” su McDonald, né sono stati rubati dati sensibili agli utenti di Twitter follower di @BurgerKing. I responsabili di McDonald, a loro volta in un tweet, hanno espresso simpatia e si sono dissociati ufficialmente dal cyber-attacco. Ora l’account di Burger King è di nuovo online, dopo essere stato “ripulito” dei tweet post-pirateria informatica.