Zorb, la sfera gigante rotola sulla neve, divertimento fatale per due uomini

INCIDENTE SULLA NEVE IN RUSSIA. Doveva essere una discesa mozzafiato lungo una pista da sci, all’interno di una sfera gonfiabile gigante zorb creata per lo sport estremo dello “zorbing”, ed è finita in tragedia per i due uomini russi all’interno.

La palla di plastica trasparente, nota come zorb, è uscita dalla traiettoria dirigendosi su una sporgenza di roccia nelle montagne del Caucaso, nel sud della Russia.

L’uomo che è morto, Denis Burakov, di 27 anni, era con gli amici alla stazione sciistica Dombai, quando ha deciso di fare un giro in una zorb facendosi rotolare all’interno di essa accanto alla pista per principianti, insieme al suo amico Vladimir

Shcherbakov.

In un video di otto minuti, ripreso con un telefono, viene mostrato l’interno della zorb, che consiste in due sfere di poliuretano con uno strato di aria tra di loro, mentre i due uomini vi prendono posto. La zorb è stata poi lasciata rotolare giù per la collina, con i due uomini all’interno. La palla prende velocità, come previsto, correndo giù per il pendio ripido, rotolando e rimbalzando, ma improvvisamente esce di pista.

Qualcuno in attesa in fondo alla collina tenta invano di prendere la palla prima che si verifichi l’impatto su una sporgenza rocciosa, ma fallisce il tentativo e la zorb scompare in una gola sotto il Monte Mussa-Achitara. Burakov è deceduto durante il trasporto in ospedale, il suo compagno di avventura Shcherbakov è rimasto ferito gravemente.