BANGKOK (Thailandia) – Almeno tre persone sono state uccise e 50 ferite in Thailandia durante uno spettacolo pirotecnico, a causa di una forte esplosione con conseguente incendio che ha visto coinvolte anche alcuni edifici residenziali collocati nelle vicinanze. Lo hanno riferito oggi i media locali.

Il Bangkok Post riposta che l’incidente è avvenuto nella città di Suphan Buri, a nord-ovest di Bangkok, a causa di un errore nella detonazione dei fuochi d’artificio durante la celebrazione del Capodanno cinese.

Il capo dei servizi medici ha confermato la morte di tre persone e circa 50 feriti, di cui tre sono in prognosi grave. Alcuni fuochi artificiali sono caduti sopra vari spettatori e su alcune case nelle vicinanze. Il fuoco si e’ diffuso rapidamente su una trentina di case di legno colpendo diversi veicoli.

La Thailandia ha una vasta popolazione di origine cinese, per questo il paese ha celebrato l’arrivo del nuovo anno, l’anno del dragone.