Continuano i disagi dovuti allo sciopero dei Tir. Le proteste degli autotrasportatori che dureranno fino a venerdi’ stanno di fatto paralizzando l’Italia, non solo lungo le autostrade ma anche per i collegamenti con le isole e per gli stabilimenti della Fiat, che oggi rimangono chiusi a causa dei mancati rifornimenti dei componenti.

Ad Asti un manifestante e’ stato travolto e ucciso da un camion tedesco guidato da una donna che non voleva aderire alla protesta.

Il fatto sarebbe accaduto verso le ore 6:00 di questa mattina e l’incidente sarebbe avvenuto all’imbocco del casello di Asti Ovest sulla strada statale 10.

A causa dei blocchi che si stanno espandendo anche al nord d’Italia, con i Tir che hanno bloccato la tangenziale Sud di Torino, vi e’ il rischio adesso che i prezzi delle merci subiscano un drastico aumento. Il tutto mentre il Garante degli scioperi chiede la precettazione, parlando di blocchi “inaccettabili”. E intanto la protesta continua contro gli aumenti del gasolio, dei pedaggi autostradali e dell’Irpef.