ISOLA DEL GIGLIO (GROSSETO) – La capitaneria del Porto ha comunicato che sono 29 i dispersi, di cui 4 membri dell’equipaggio della nave da crocera Costa Concordia e 25 passeggeri. Marco Brusco, comandante generale della Capitaneria di Porto Guardia Costiera di Grosseto a “Porta a Porta” di Bruno Vespa.

Secondo Brusco, i tedeschi dovrebbero essere nove, mentre gli italiani sei. Brusco ha anche ricordato il lavoro pericoloso che stanno facendo i soccorritori nel continuo rischio che la nave da crocera si muova da un momento all’altro.

Nel pomeriggio un’altra notizia emersa dall’inchiesta della Capitaneria di Porto di Livorno, spiega come la manovra di accostamento della nave Costa Concordia al porto dell’Isola del Giglio non sia stata voluta dal comandante Francesco Schettino, in quanto i locali motore erano invasi dall’acqua, non piu’ funzionanti e la nave da crocera era gia’ in balia delle correnti. L’avvicinamento al porto quindi, potrebbe essere stato solamente un caso.