Il Premier incaricato Mario Monti non usa mezzi termini davanti a Camera e Senato e chiede a tutti forti sacrifici precisando che “non esiste una alternativa”. Il Presidente del Consiglio rassicura’ che l’Italia non fallira’ se sapra’ riprendere la via della crescita economica, segnalando come al di fuori della zona euro e dell’Unione Europea ci sia solamente “il baratro, la poverta’, la stagnazione e il crollo dei redditi”.

Mario Monti ha anche evidenziato come il calo dello spread tra i Bund tedeschi e i Btp dello stato italiano sia un buon segnale. Per uscire dalla crisi infine, secondo Mario Monti, occorrono riforme strutturali in modo da restituire “piena credibilita’ all’Italia”. Con tono rassicurante e molto fiducioso ha poi concluso assicurando che l’Italia superera’ con esito il monitoraggio da parte della Ue.