TERREMOTI IN SICILIA – Dopo una serie di scosse di terremoto più lievi, è arrivata la scossa delle 4:57 di questa mattina, 15 dicembre 2013, a scuotere la Sicilia. Epicentro localizzato a 25 km Est di Siracusa, Italia, e 152 km Nord-Est de La Valletta, Malta. Secondo i dati ufficiali della Rete Sismica Nazionale dell’INGV la scossa ha interessato il distretto sismico denominato Golfo di NotoCapo Passero. Profondità dell’ipocentro circa 10 chilometri.

Scossa di terremoto avvertita in una zona ampia, nell’angolo etremo a sud della Sicilia, comprendente Ispica e Pozzallo, in provincia di Ragusa; Pachino, Rosolini e Porto Palo di Capopassero, in provincia di Siracusa.

Danni a cose e persone, per ora non sono stati comunicati, ma lo spavento è stato notevole, per i siciliani colti nei loro letti al momento della scossa.

Su Twitter prima che ufficialmente, la notizia del forte terremoto si è diffusa in tempo reale, trasmettendo le reazioni a caldo della popolazione.

La scossa di questa mattina arriva dopo una serie di terremoti che hanno inetressato la Sicilia nei giorni scorsi, tutte con magnitudo inferiore ai 3 gradi Richter, fatta eccezione per il terremoto di magnitudo 3,3 registrato alle ore 22:49 italiane di ieri e localizzato dall’INGV nel distretto sismico Etna.