TERREMOTO OGGI CILE – Il forte terremoto di magnitudo 7,2 della scala Richter (valore stimato dal centro United States Geological Survey – USGS), che ha colpito il Cile centrale (regione del Maule) durante la notte italiana di oggi mentre nel paese sudamericano erano le 18:37, ha provocato la morte di una persona (una signora di 74 anni di Horacio Villablanca per infarto) e il ferimento di altre tre.

Mentre risultano essere 7000 le persone che preventivamente sono state evacuate dalle localita’ costiere, poste a 30 metri dal livello del mare, sempre nella regione di Maule, verso le zone montagnose, anche se le autorita’ hanno scartato l’ipotesi di un tsunami, gli abitanti hanno segnalato “movimenti del mare poco comuni“.

Il presidente cileno Sebastián Piñera, ha dato l’ordine di evacuazione, sostenendo che “prevenire è sempre meglio che curare“.

Le autorita’ locali hanno anche ridimensionato il valore del magnitudo portandolo a 6,8 gradi della scala Richter. Nei giorni precedenti altre due scosse di terremoto avevo colpito la zona, uno di intesita’ pari a 4,6 gradi e l’altro pari a 3,8 gradi.

Ricordiamo che nel febbraio 2010, un terremoto di magnitudo 8,8 gradi sulla scala Richter aveva colpito il Cile centrale e causato una serie di tsunami, lasciando un saldo di 500 morti e svariati danni sul territorio. Da allora ci sono state numerose scosse di assestamento di intensità variabile.