È morto John Hurt, il famoso attore di Elephant Man, Doctor Who e Harry Potter

Il cinema in lutto: John Hurt è morto, non c’è più. Il popolare attore britannico che aveva regalato al cinema sei decenni, è morto ieri 27 gennaio 2017, all’età di 77 anni, in seguito ad un tumore al pancreas che gli era stato diagnosticato nel 2015. Ne da notizia Post Breve ricordando, tra l’altro, che John Hurt è stato l’attore con più morti cinematografiche, dato che è morto più di 40 volte nei film.

Innumerevoli i film da lui interpretati e il grande lavoro fatto in teatro.

Come non dimenticare “Alien”, “Fuga di mezzanotte”, “Melancholia”, “Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo” o “V per vendetta”. Non solo film di fantascienza o drammatici, ma anche film comici per questo grande artista che si caratterizza per la sua grande versatilita’ nel mondo della recitazione. Ha interpretato, infatti, anche due film anche due film diretti da Mel Brooks, “La pazza storia del mondo” e “Balle spaziali”. Era stato insignito Sir nel 2014.

Recentemente, John Hurts ha partecipato al film candidato all’Oscar “Jackie”, dramma diretto dal cileno Pablo Larraín e interpretato da Natalie Portman, che segue la vita di Jacqueline ‘Jackie’ Kennedy, moglie del presidente John F Kennedy, durante i giorni successivi all’assassinio del presidente degli Stati Uniti.

Ha vinto quattro BAFTA Awards su sette nomination, il Golden Globe nel 1979 per Fuga di mezzanotte e ha ottenuto due nomination al Premio Oscar.