Meteo: grande caldo fino a venerdì, poi temperature in calo nelle previsioni

L’alta pressione “resisterà” durante la settimana. Tempo più variabile al nord. Correnti più fresche arriveranno nel weekend. Il grande caldo continuerà durante tutta la prima parte della settimana, in particolare in Emilia Romagna e al Centrosud. Ma, già nella seconda parte, grazie all’arrivo di correnti più fresche, le temperature si abbasseranno e il caldo sarà più sopportabile. A Nord, invece, il caldo si attenuerà già a partire da domani a seguito di alcuni temporali che colpiranno specialmente le Alpi centro-orientali e l’estremo Nordest. Queste le previsioni dei meteorologi del Centro Epson Meteo.

> Previsioni Meteo Italia in tempo reale

Centrosud, picchi vicini ai 40 gradi

“Nella prima parte della settimana – spiegano – sul fronte meteo non ci attendono grossi scossoni, con l’alta pressione di matrice africana che occuperà ancora gran parte del Paese. Il caldo intenso quindi è destinato a resistere tra l’Emilia Romagna e il Centrosud dove le temperature si aggireranno intorno ai 35 gradi ma con picchi massimi nelle zone interne del Centrosud, lontane dall’influenza del mare,

vicini ai 40”.

Le anomalie di temperatura massima, in particolare, ammontano a 8-9 gradi in più rispetto alle medie di questo periodo nelle fasi di picco dell’ondata di caldo.

Tempo variabile sulle zone montuose

I meteorologi di Meteo.it precisano che il caldo sarà meno intenso nel resto del Nord. In particolare, il tempo sarà più variabile sulle principalmente sulle zone montuose. Le attuali proiezioni, affermano, “confermano la probabile cessazione dell’ondata di caldo anche al Centrosud nella seconda parte della settimana.

In particolare le temperature subiranno un deciso calo tra sabato e domenica quando dovrebbero arrivare sull’Italia correnti più fresche in grado di spazzare via il caldo intenso da tutto il Paese. In realtà già a partire da giovedì sera con l’arrivo di una ventilazione settentrionale più secca e fresca assisteremo ad un primo lieve calo termico che renderà il caldo meno intenso e senza più i picchi di 40 gradi”.