MESSICO SUPER URAGANO – Gli scienziati dell’Istituto di Geofisica (IGF) e il Centro per la Scienza e lo Sviluppo Tecnologico (CCADET) della UNAM avvertono che nel 2013 o anche quest’anno, potrebbe arrivare un grande e pericoloso uragano in Messico. Questa analisi e’ stata effettuata con un sistema unico al mondo creato dai ricercatori, e che permette realizzare la previsione di super uragani atlantici di categoria 5 sulla scala Saffir-Simpson.

Gli uragani, che registrano velocità superiori a 250 chilometri l’ora, contrariamente a quanto si pensava, non si sviluppano a caso, ma hanno aree geografiche ben definite e si presentano in forma periodica. Dopo il super uragano Katrina del 2005, i modelli indicavano una tendenza in aumento del numero dei uragani di categoria 5, ma questo non è accaduto.

Infatti, dopo l’uragano Felix (2007) non vi e’ stato alcun uragano di categoria 5.

Studiando le aree geografiche, la frequenza, la batimetria e la geografia dell’Atlantico, con l’uso di immagini tridimensionali, gli scienziati dell’ IGF e CCADET hanno trovato la casa dei super-uragani. Sono aree di acque profonde, paragonabili a delle grandi piscine termali, che si trovano preferibilmente nel nord-est del Messico, Caraibi, America Centrale e nel sud-est degli Stati Uniti. Messico deve essere preparato per evitare perdite economiche e di vittime, hanno spiegato i ricercatori.