IL WEB INVOCA MATTEO RENZI – I risultati elettorali delle Elezioni Politiche 2013 hanno decretato la vittoria di un soffio del centrosinistra alla Camera, dove il M5S di Grillo è primo partito, e la mancanza di maggioranza al Senato. Si delinea la situazione di un’Italia ingovernabile, senza nemmeno la speranza di scioglimento delle Camere per i prossimi sei mesi, che sono gli ultimi di presidenza di Napolitano, e numerose incombenze che attendono il governo in tempi brevi.

Un’Italia che si trova senza papa, senza governo stabile e tra poco senza presidente della Repubblica. In questo scenario “apocalittico” che mette in fibrillazione non solo i politici ma gli italiani tutti, per non parlare del mondo dell’economia (lo spread è risalito immediatamente).

E sui social media arriva una sorta di invocazione di aiuto a Matteo Renzi, sindaco di Firenze. Il profilo Twitter di Matteo Renzi, @matteorenzi, e il suo account Facebook sono stati sommersi di post che inneggiano alla sua candidatura come premier del PD per le prossime elezioni.

I messaggi, dopo i risultati delle Elezioni Politiche 2013, vanno dalle analisi: “era l’unico in grado di fermare da un lato Berlusconi e dall’altro Grillo” e “lei è ‘l’errore di Bersani’ che non ha

capito che ‘silurandolo (anche se in modo diciamo democratico)’ alle primarie si è giocato la maggioranza alle elezioni”, alla disperazione di “Salvaci, ci hanno portato alla rovina”, o più esplicitamente “Vogliamo Renzi premier!”, “Saresti stato l’unico che poteva cambiare le cose”, ma anche dei più che mai fiduciosi “adesso pensaci tu”. Del tema “Matteo Renzi” se ne è parlato anche allo speciale su La7 condotto da Enrico Mentana.

Avverrà la rivalsa di Matteo Renzi nel PD? E sarà questo il segnale di una sconfitta ancor più cocente della sinistra, a favore di un partito democratico? Le posizioni politiche di Renzi sono considerate, anche da membri del suo stesso partito, “non di sinistra“, o quantomeno di stampo stampo centrista e liberale.