MAFIA CAPITALE – L’inchiesta “Mondo di Mezzo” ha prodotto un ulteriore terremoto nella politica a Roma. Dopo le dimissioni del presidente del Consiglio comunale Coratti e dell’assessore Ozzimo. Marino, il sindaco di Roma, ha rimosso Italo Walter Politano da responsabile della Trasparenza in quando indagato nella maxi inchiesta della Procura di Roma, che ha smascherato una vera e propria cupola di malaffare nei palazzi della Capitale, arrivando a indagare anche

Alemanno per mafia.

Italo Walter Politano era il referente in Comune del commissario nazionale anticorruzione Raffaele Cantone. Per lui l’accusa è di associazione di stampo mafioso. Il ruolo coperto da Politano, il quale aveva messo a disposizione dell’amministrazione il suo incarico, sono state assegnate adesso al vice segretario generale, Luigi Maggio.

Il provvedimento del sindaco Marino e’ stato cosi’ giustificato: “la straordinarietà e rilevanza dei recenti eventi connessi alle indagini della Procura di Roma, che hanno interessato anche strutture amministrative di questo Ente”.