IN ATTESA DEL PRIMO FIGLIO – Non solo auguri e trepidazione da parte del popolo britannico, ma anche qualche polemica. Soprattutto per quanto riguarda il dispendio di denaro per i preparativi alla nascita dell’erede Reale. In sostanza, i tabloid sottolineano il malcontento del popolo britannico riguardo alla spettacolare ristrutturazione dell’appartamento di Kensington Palace: Kate Middleton e il principe William dovrebbero pagare di tasca propria il restyling, non i contribuenti!

William e Kate pare contribuiranno personalmente alle spese solo per ciò che concerne la tappezzeria.

Una delle qualità più apprezzate dall’opinione pubblica nella coppia Reale è che cerchino di apparire umili e modesti… nei limiti del possibile, sono pur sempre il futuro re e la figlia di due miliardari. Eppure sono riusciti ad evitare di sfoggiare uno stile di vita sontuoso, preferendo vivere in un accogliente cottage a Anglesey e fare la spesa al Waitrose.

Ma questa nuova ristrutturazione dell’appartamento composto di 57 locali (la precedente è stata completata nel marzo 2012) è difficile fingere modestia. I tabloid, come il “Mirror”, sottolineano che Kate e William hanno il diritto di farlo, ma criticano che i contribuenti debbano pagare il conto per le loro esigenze personali.

La giustificazione ufficiale da parte della monarchia britannica è che i grandi palazzi della storia e della tradizione debbano essere mantenuti in buone condizioni e che alla manutenzione debbano contribuire anche i cittadini, attraverso l’utilizzo del denaro pubblico. C’è chi si chiede, però: quando un semplice cittadino sarà invitato nelle residenze private di Kensington Palace per apprezzare la ristrutturazione, magari sorseggiando un caffè in compagnia dei Reali?

Semplice polemica per riempire le pagine ancora una volta dei nomi di Kate Middleton, di William e dell’argomento del parto imminente? Forse. Vedremo se al momento della nascita del piccolo rampollo VIP l’entusiasmo farà sentire il popolo britannico fiero di aver partecipato alla ristrutturazione della cameretta del principe, o principessa.