JUSTIN BIEBER NEI GUAI – Non è una novità, vero? La pop star canadese riesce a cacciarsi spesso nei pasticci con il suo comportamento. Questa volta a creare problemi sono: le uova crude che ha lanciato dalla finestra contro la casa del vicino e una polvere bianca ancora non identificata con certezza dagli inquirenti, di cui sarebbe stato in possesso il suo amico, il rapper Lil Za (Xavier Smith).

Lil Za è stato arrestato, in attesa di scoprire se gli toccheranno tre anni di reclusione oppure uno solo, a seconda che la polvere bianca fosse cocaina, Xanax o Ectasy. Intanto, mentre aspettava in prigione che qualcuno sborzasse per la sua cauzione, ha pensato bene di sfasciare un telefono beccandosi anche lui un’accusa per atti vandalici.

Justin Bieber invece l’ha fatta franca, se non si considera che dovrà risarcire il vicino, Jeffrey Schwartz (sì, proprio il vicino di casa che accusò Bieber di avergli sputato in faccia!), per aver danneggiato l’esterno della sua abitazione; provocando con il lancio di più di 20 uova crude un danno di oltre 20 mila dollari.

Mille dollari a uovo! La cifra esorbitante è dovuta al fatto che le uova lanciate da Bieber sono andate a colpire l’ingresso realizzato in stucco veneziano, che non si può pulire

ma va rifatto da capo con una costosa procedura.

Bieber non ha risposto alle domande degli agenti del dipartimento dello sceriffo della contea di Los Angeles, arrivati a casa sua giovedì all’alba; né ha rilasciato alcuna dichiarazione circa il suo presunto atto di vandalismo, mentre la polizia procedeva alla perquisizione della sua residenza nel lussuoso centro residenziale di Calabasas. Al momento dell’irruzione in casa del cantante erano presenti altre 7 o 8 persone, secondo le news riportate dai media USA. La polizia ha raccolto alcune prove e ha sequestrato i video delle telecamere di sorveglianza del centro residenziale, nella speranza che mostrino le immagini di Justin Bieber mentre lancia le uova. Le indagini sono tuttora in corso.