RISULTATO ITALIA-BRASILE IN DIRETTA (in tempo reale) – Partita decisiva, quella di oggi, per Mario Balotelli e compagni per decidere chi, tra Italia e Brasile, andrà a giocare contro la fortissima Spagna nella semifinale della Confederations Cup 2013 che si gioca in Brasile, teatro delle prossime fasi finali dei mondiali di calcio 2014.

Una sfida tutta particolare tra un Brasile che gioca bene e vince senza subire gol (3-0 contro il Giappone e 2-0 contro il Messico) e un’Italia (oggi priva di Pirlo infortunato) che non convince e che si ritrova a sfidare una delle più forti squadre del mondo, dopo aver vinto faticosamente contro un meritevole Giappone (risultato 4-3). Italia-Brasile in diretta tv, sarà, in ogni caso, un evento che seguiranno in milioni di persone davanti al televisore, partita che evoca momenti che hanno fatto la storia del calcio.

Le formazioni ufficiali delle due squadre di calcio che giocano oggi, sabato 22 giugno 2013, allo stadio Itaipava Arena Fonte Nova di Salvador Bahia (Brasile). Formazione ufficiale ITALIA (4-3-2-1): Buffon; Abate (Maggio dal 29′), Bonucci, Chiellini, De Sciglio; Aquilani, Montolivo (Giaccherini dal 26′); Candreva, Diamanti (El Shaarawy dal 72′), Marchisio; Balotelli.

Allenatore: Prandelli. Formazione ufficiale BRASILE (4-2-3-1): Julio Cesar; Dani Alves, Thiago Silva, David Luiz (Dante dal 34′), Marcelo; Luiz Gustavo, Hernanes; Hulk (Fernando dal 76′), Oscar, Neymar (Bernard dal 69′); Fred. Allenatore: Scolari.

Risultato in diretta (live in tempo reale) e aggiornato della partita di calcio Italia-Brasile: finale 2-4 (risultato primo tempo 0-1; inizio incontro ore 21:00). Marcatori: 45’+1′ Dante (B), 51′ Giaccherini (I), 55′ Neymar (B), 66′ Fred (S), 71′ Chiellini (I), 89′ Fred (S). Ammonizioni: 8′ David Luiz (B) per l’ennesimo fallo su Balotelli da dietro, 28′ Neymar (B) per fallo su Abate costretto ad essere sostituito da Maggio pre una lussazione alla spalla, 40′ Marchisio (I), 44′ Luiz Gustavo (B). Arbitro: Irmatov (Uzbekistán). Durante la partita alcuni incidenti fuori dallo stadio con i militari schierati. L’Italia perde, arriva seconda in classifica nel Gruppo A e in semifinale incontrerà, salvo sorprese, la fortissima Spagna Campione del Mondo e d’Europa in carica.