L’India è protagonista oggi di due episodi che hanno richiamato l’attenzione dei media internazionali. Un incendio su un tremo ha causato la morte di 47 persone nel Sud dell’India e si tratta tuttavia di un bilancio provvisorio in quanto i soccoritori hanno difficoltà ad estrarre i corpi. Le fiamme si sono propagate nelle carrozze di un convoglio a lunga percorreza sulla linea Nuova Delhi-Chennai, presso Nellore, nello stato dell’Andhra Pradesh, e ci sarebbero ancora decine di passeggeri intrappolati.

Il secondo episodio che ha interessato l’India, è stato un gigantesco guasto nelle rete elettrica a Delhi e in sette stati del Nord del paese, il quale ha lasciato 300

milioni di persone senza corrente elettrica. Stiamo parlando di uno dei più grandi blackout della storia dell’India.

A causa di questa interruzione di elettricità, nella zona colpita dell’India, sono stati cancellati metro e treni, con le autorità impegnate a erogare i servizi dei trasporti e degli ospedali, quest’ultimi in funzione sono grazie ai sistemi di emergenza. La corrente sta tornando lentamente e solo in alcune zone dell’india, come nell’Uttar Pradesh.