Lourdes dopo alluvione: riaperta in parte, servono fondi, donazioni, beneficenza

LA GROTTA E I SANTUARI DI LOURDES, dopo l’alluvione che ha colpito il sud della Francia e l’allagamento della grotta di Bernardette causata dall’esondazione...

mercoledì, 23 aprile 2014 Ore 5:33

LA GROTTA E I SANTUARI DI LOURDES, dopo l’alluvione che ha colpito il sud della Francia e l’allagamento della grotta di Bernardette causata dall’esondazione del fiume Gave de Pau, lentamente riaprono ai pellegrini.

Lunedì era già possibile visitare i santuari, praticabile il cammino della spianata delle processioni, possibile l’accesso alla basilica dell’Immacolata Concezione e a quella di Notre-Dame-du-Rosaire, nonché alla cripta.

Martedì 23 ottobre si attende la riapertura della grotta.

Da Lourdes l’appello, dai responsabili dell’importante luogo sacro per i cattolici a tutte le persone di buona volonta: un gesto di solidarietà, una donazione, della beneficenza che permetta di riparare i danni.

La cifra stimata per il ripristino dello stato del sito prima dell’alluvione è di circa 2 milioni di euro, di cui solo una parte sarà coperta dalle compagnie assicurative.

Thierry Castillo, responsabile dei santuari di Lourdes, dichiara: “Dovremmo effettuare lavori per due milioni di euro per rimettere il sito in un buono stato di funzionamento”, spiengando inoltre che in Francia le istituzioni religiose non possono usufruire di contributi statali.

Lanciamo un appello alla generosità del pubblico, in modo che tutte le persone di buona volontà possano manifestarsi e farci un dono se lo desiderano“, ha concluso.

TAGs

Condividi la notizia di oggi dal titolo Lourdes dopo alluvione: riaperta in parte, servono fondi, donazioni, beneficenza